Serie BM – Bresso tenace, ma non spietato.

By Volley|Novembre 3, 2019|News, News Volley|

Genova, 02 novembre 2019

CUS GENOVA vs LA PERLA EDILIZIA BRESSO 3-1 (25-16 / 24-26 / 25-18 / 25-18)

Una gara sfortunata per LA PERLA EDILIZIA Bresso che torna da Genova con zero punti e con l’amaro in bocca: un inizio davvero in salita per la formazione del duo De Marco-Velini, che nelle prime uscite non hanno ancora trovato la prima vittoria. Onore alla formazione di casa, che è risultata più esperta e determinata nei confronti dei neroverdi, ancora troppo incerti in molte fasi della gara. 

COSA VI SIETE PERSI – Se da una parte è il muro neroverde che la fa da padrona con ben 10 punti in 4 set, dall’altra sono il grande numero di errori che si possono evidenziare in tabellino: saranno 36 a fine gara. Genova si è dimostrata formazione solida in difesa, concreta in attacco e davvero poco fallosa.

I PIU’ & I MENO – “E’ tornato Pulce”: questa è una delle note positive della lunga trasferta in terra ligure. Il giovane schiacciatore neroverde, sceso in campo dal secondo set dopo il lungo infortunio, è preciso in ricezione e determinato in attacco, anche se fisicamente non ancora al 100%, dimostra grinta e personalità. Da segnalare infine la gran partita dei nostri centrali [Hensemberger 13 punti – 0 errori | Chiesurin 9 punti – 2 errori], mentre è ancora una volta insufficiente l’efficienza in attacco, soprattutto dai lati.

IL MATCH – Il primo parziale è un monologo per gli universitari che, dopo una prima fase di buoni scambi tra le due formazioni, non fanno fatica a perforare la difesa neroverde: in poco meno di venti minuti i padroni di casa portano subito il match sul 1-0 (25-16).
Interessante la reazione de LA PERLA EDILIZIA che nel secondo set sembra avere una marcia in più: grazie all’ingresso di Cremonesi, i neroverdi prendono le distanze. Buono il recupero dei Cussini, ma Bresso la spunta ai vantaggi vinti meritatamente 26-24.
Nel terzo set è ancora Genova a far sua la gara, nonostante Bresso ci provi con un’ottima fase a muro e a servizio, i padroni di casa chiudono agevolmente per 25-18.
Sul 2-1, il CUS infila subito un filotto, ma non tarda ad arrivare la reazione de LA PERLA EDILIZIA, che riprende le fila del match, ma sul più bello nuovamente i troppi errori condannano i milanesi, che tornano a casa a bocca asciutta.

INTERVISTA – E’ Gioele Lach, giovane centrale neroverde, che si ferma ai nostri microfoni al termine del match: “Dispiace molto aver perso. Credo che nel secondo e quarto set finalmente eravamo riusciti ad esprimere il nostro gioco, dove potevamo davvero cambiare la gara e fare nostri i tre punti. Nel quarto non abbiamo mai mollato, ma abbiamo sofferto il loro rientro, commettendo effettivamente errori di troppo. Cattiveria nel chiudere il punto e tranquillità nei palloni facili: ci è mancato principalmente questo oggi. La strada però è quella giusta e speriamo di tornare presto alla vittoria. Dobbiamo andare avanti, testa alta, perché sabato prossimo torneremo al PalaBresso e davanti al nostro pubblico dovremo essere ancor più determinati”.

FORMAZIONE
Pellacani – Cremona – Pedretti – Bonomi – Chiesurin – Hensemberger – Greco (L1)
Entrati: Cremonesi – Valdes – Mastrorillo – Ruo – Foroni- Marzella (L2)
Non Entrati: Lach
Allenatori: De Marco – Velini
Team Manager: Burlini
Preparatore Atl.: Garrera
Fisioterapista: Saldi

Sabato si torna nuovamente tra le mura amiche del PalaBresso contro la capolista Savigliano, una formazione coriacea con molti innesti di Serie A2, ma LA PERLA EDILIZIA dovrà tornare in fretta sui suoi passi e spinti dal caloroso pubblico neroverde, cercare di strappare punti, facendo valere l’effetto “casa”. 

Vi aspettiamo dunque numerosi al PalaBresso di via Villoresi 61 dalle ore 20.30.

Share this Post: