Volley Femminile: Sivis Bresso vincono U16 e U14! Cade la 1div!

By Roberto Varini|dicembre 13, 2015|News Volley|

1° Divisione:   CAGLIERO – ENGINEERING BRESSO  3 – 1  (25-14, 26-24, 24-26, 25-20)

Battuta d’arresto per la nostra prima divisione femminile che, dopo sei successi consecutivi, si deve inchinare nello scontro di alta classifica alla forte compagine del Cagliero.

Formazione:     Jessica Ragnacci (A), Deborah Manzi (O), Chiara Bettoli (S1), Martina Longoni (S2), Chiara Galli (C1), Claudia Spadaro (C2), Veronica Malara (L)

A dispos.:        Alice Morelli (K), Giuditta Chiappa, Noemi Semeraro, Dalila Papagni, Sara Ballarini

Tabellino:       Chiara B. 16, Cipo 9, Claudia Deborah Martina 8.

L’avvio di partita vede le nostre ragazze concentrate ed aggressive, ma la squadra di casa sembra essere di un gradino superiore, difendendo gran parte dei nostri attacchi, seppur non teneri, e contrattaccando principalmente con il giovane opposto (Freschi B.) sicuramente destinato ad un’altra categoria, con una varietà e potenza di colpi che risultano inarrestabili.

Quando a questa situazione va ad aggiungersi anche qualche colpo fortunoso da parte degli attaccanti di posto 4 del Cagliero, con tre nastri quasi consecutivi, nelle ragazze neroverdi subentra un senso di impotenza che le porta a calare anche il loro livello di gioco. Con il ritorno in prima linea della loro bocca di fuoco principale il set è presto chiuso (25-14).

Nell’intervallo tra il primo e il secondo set buono il lavoro di ricostruzione sia motivazionale, “Pensiamo all’inizo di set”, “La classifica dice che non possono giocare sempre a questo livello” ecc…, che tattico “Non si può difendere tutto, quindi continuiamo a difendere standard quando hanno due attacchi e invece preoccupiamoci solo di arginare l’opposto nelle altre rotazioni, perciò muro a uno in posto quattro, giochiamo 1 vs 1 con centrale solo su palla #, altrimenti raddoppiamo in posto 2 e difendiamo ad opzione una sola traiettoria di attacco”.

Il cambio di marcia è evidente e la partita a questo punto diventa equilibrata ed emozionante, il livello di gioco è decisamente buono e le due squadre si scavalcano continuamente sfruttando ambedue le rotazioni a loro più congeniali. In questa alternanza le prime che sembrano avere in mano il set sono le bressesi che si ritrovano sul 15-20, ma in un paio di rotazioni dove l’opposto del Cagliero mette giù diversi palloni e soprattutto nelle nostre ragazze subentra la paura di non farcela, le padrone di casa ribaltano la situazione e si portano sul 24-21. Sembrerebbe finita, ma le bressesi non ci stanno, riportano il set in parità (24-24), per poi però cederlo alle avversarie subendo il 26esimo punto su uno dei rarissimi pallonetti.

Dopo un set così tirato e sotto 2-0 potrebbe starci un crollo delle nostre ragazze, infatti l’avvio del terzo parziale non è dei migliori e la partita sembra incanalarsi verso una rapida chiusura (19-13). Ma le nostre non hanno intenzione di abdicare così facilmente e, complice anche il calo di tensione delle avversarie, rientrano nel match aggiudicandosi il parziale per 26-24.

Il quarto set vede rientrare in campo due squadre che, seppur provate fisicamente, non intendono mollare, il parziale è all’insegna dell’equilibrio senza nessun break di rilievo fino al 20-20, momento cruciale nel quale le nostre ragazze si trovano a commettere due errori consecutivi in ricezione che tagliano loro le gambe. L’azione successiva, seppur con ricezione buona, non viene chiusa ed è appannaggio delle avversarie, così come i due punti successivi frutto di due errori dei nostri attaccanti, 25-20.

Partita persa quindi, giusto rammarico, ma coraggio ragazze, perché anche stasera si sono viste cose positive ed importanti. Venerdì tra le mura amiche ci attende un’altra gara TOP contro Solaro! BRAVE LO STESSO RAGAZZE!!!

Altri risultati del settore giovanile femminile:

20151212_173016 20151212_173032

UNDER 16:   GAR RESCALDINA – SIVIS BRESSO  0 – 3   parziali: 26-16, 25-10, 25-21

Nuove divise da gara per le ns ragazze U16 grazie a SIVIS SECURITY GROUP portano fortuna e ci regalano una vittoria in trasferta ai confini della provincia di Milano in quel di Rescaldina. Risultato mai in discussione ma poco impegno dimostrato dalle nostre che anzichè esaltarsi si adeguano subito all’avversario aspettando l’errore altrui anzichè osare! Buona prova per le nostre giovani 2001 che hanno di nuovo spazio in questa partita.  Sabato prossimo si farà sul serio e ci si gioca la stagione contro CAGLIERO! Sabato h.17.45 @PalaMarconi.

IMG-20151213-WA0001

UNDER 14:   BILLA – SIVIS BRESSO  1 – 3   parziali: 15-25, 23-25, 25-7, 19-25

Ottima partenza fuori casa per la squadra di Coach Francesca che schiera le sue ragazze con il nuovo schema di gioco che risulta vincente grazie alla grinta e alla determinazione, permettendo così di chiudere il 1° set con largo punteggio a favore  (15-25)
Combattutissimo invece il 2° set che vede in svantaggio le ragazze neroverdi, ma che con caparbietà rimontano vincendo (23-25)
In completo TILT il 3° set;  le ragazze sembrano assolutamente spente, commettono parecchi errori e chiudono con un risultato tristissimo e a sfavore (25-7)
Il risveglio è grande, nel 4° set vincono con voglia e credendoci fino in fondo, conquistando così i 3 punti (19-25).

 

UNDER 13:   RIPOSO

 

UNDER 18_CSI:   PCG BRESSO RESTRUCTURE – S.LEONE MAGNO  0-3   parziali: 21-25, 16-25, 16-25

Cadono in casa le ns girls U18 contro un forte S. Leone Magno che blocca sul nascere le iniziative delle nostre raga. Ecco la sintesi di Coach Monica: “Abbiamo giocato contro la seconda in classifica, loro erano sicuramente forti! Bene il primo set, ce lo siamo giocato, chiudendo 25-21 per loro. Secondo set partito bene eravamo in testa, poi abbiamo iniziato a sbagliare tanto (e troppo) regalandogli tante palle facili. Loro hanno preso la palla al balzo e ci hanno asfaltate. Perso 25-16. Terzo set partito male, morale a terra, tanti errori, perdavamo  15-2. Poi le RAGA hanno inziato a riprendersi pian piano ma non è bastato. Perso 25-16.
Sicuramente non ce la siamo giocata come dovevamo, perché potevamo fare tanto di più.
Al ritorno ci rifaremo!”

 

 

 

 

 

 

Share this Post: