Walter De Vecchi nasce a Milano il 18-02-1955. Di ruolo mediano, è cresciuto nel nostro settore giovanile (allora U.S.C.G. Bresso) per poi approdare al Milan, dove esordì in Serie A nel 1974. Successivamente si è trasferito a Varese e a Monza. Nel 1978 torna nelle fila del Milan di Nils Liedholm dove vince lo scudetto della stella segnando anche due importantissime reti nel derby. Dopo tre stagioni si trasferisce ad Ascoli e poi nel Napoli di Maradona. Nel 1985 passa al Bologna e quindi nel 1986 alla Reggiana; squadra con la quale, dopo sei stagioni, concluse la carriera da calciatore. In carriera ha segnato 44 gol tra serie A, B e C.

Come allenatore ha seduto sulle panchine di Milan, Venezia, Carpi, Cosenza, Como, Cesena e Spal.
Attualmente è allenatore del settore giovanile del Milan.

“Due gol nel derby (in rimonta) contro l’Inter nell’anno della Stella per il decimo scudetto (1978-79) lo fanno entrare a tutto diritto nella storia del Milan. E’ un mediano geometrico, senza lampi ma in grado di assicurare sempre un contributo. Un soldatino al servizio della patria. La rasoiata secca (spesso rasoterra) dai sedici metri è, nel tiro, la sua caratteristica principale. Da allenatore vive alterne fortune tra la Serie B e la Serie C, senza mai ritagliarsi un posto al sole.” (Dal dizionario del calcio italiano, Baldini & Castoldi, 2000)

Share this Page: