Domenica del cuoco… Noi dai bambini del CAF

By Volley|maggio 10, 2016|News, News Volley|

Milano, 08 Maggio 2016

Ogni anno organizziamo una giornata di gioco e raccolta fondi per il CAF ed in quella giornata i bambini vengono a trovare noi, nei nostri spazi, tra i nostri ragazzi e ragazze.
Questa volta, però, siamo andati noi: una piccola rappresentanza della Polisportiva Bresso con l’intento di cucinare per loro, ma soprattutto per passare con loro qualche ora.
Che dire, le persone che ci hanno accolto, oltre i bambini, ci hanno riempito la mente, ma sopratutto il cuore. Gli ambienti solari, allegri, organizzati sono un punto di forza di questa struttura. L’essere riconosciuti e chiamati per nome ci ha dimostrato che ciò che facciamo ogni anno per loro è un momento di grande gioia.
Bellissimo poi è stato cucinare con l’aiuto di piccoli collaboratori. Chi di noi ha cucinato con dei bambini? Quasi tutti, ma questa volta è stato diverso, non era solo il preparare il pranzo, quanto il condividere un momento insieme. L’accorgersi che i loro sguardi su di noi non erano degli sguardi qualsiasi, ma ricerca di calore, oltre che coccole. Forse noi normalmente per i nostri figli lo diamo per scontato. L’essere però presi per mano e portati a vedere la  camera o dei trucchi chiusi nel cassetto di un comodino, o vederli giocare con i videogames era il loro modo di condividere la loro vita di tutti i giorni. Anche leggere una favola al sole con i bambini in braccio o giocare a calcio sul campetto esterno non può che riempire il cuore. Questi sono solo alcuni dei momenti che ognuno di noi ha potuto provare.

caf

Abbiamo poi condiviso il pranzo con alcuni di loro: un pranzo come se fossimo un grande famiglia.
Quando dopo aver riordinato, come si fa in tutte le case, averli salutati con baci ed abbracci, saliti in macchina ci ha assalito la consapevolezza del loro vissuto, oltre che la convinzione che l’arricchimento maggiore forse lo abbiamo veramente avuto noi.

Quindi vi ringraziamo per averci regalato un momento speciale: è stata un’esperienza unica e assolutamente da ripetere!
Della, Simona, Monica, Elena, Sergio e Alberto
Share this Post: